ATTENZIONE!!! LEGGERE QUI PRIMA DI VEDERE LE SERIE:

PER VEDERE I VIDEO SCARICA IL BROWSER COMODO DRAGON E USALO AL POSTO DI CHROME E FIREFOX
IN ALTERNATIVA IMPOSTA I DNS IN AUTOMATICO CON
QUESTO FILE
SE NON SAI COSA SONO I DNS E A COSA SERVONO SEGUI QUESTA GUIDA

lunedì 14 marzo 2016

WOLVERINE LE ORIGINI - MINISERIE A FUMETTI


Raccolta esaustiva e completa delle saghe più famose della storia di Wolverine che ricostruiscono il complesso affresco del tormentato passato del personaggio ad opera degli autori che ne hanno fatto la storia: Len Wein, Chris Claremont, Barry-Windsor Smith e Larry Hama. Si parte con la miniserie Wolverine: Le Origini di Paul Jenkins ed Andy Kubert e il suo seguito Origini II di Kieron Gillen ed Adam Kubert, la prima miniserie che ha rivelato al pubblico chi è Wolverine e i giorni della sua infanzia. Dal momento che il personaggio è apparso nei primi anni 70, la sua storia è stata spesso avvolta nel mistero, con punte di informazioni frammentarie rivelate nel tempo; ecco quindi le prime apparizioni di Wolverine sulle serie a fumetti di Hulk e degli X-Men, le miniserie di Claremont / Miller e Arma X di Barry Windosor Smith e tante altre storie...

WOLVERINE LE ORIGINI
WOLVERINE LE ORIGINI II
Wolverine: le Origini è una miniserie a fumetti pubblicata dalla Marvel Comics da novembre 2001 a marzo del 2002, scritto da Bill Jemas, Joe Quesada e Paul Jenkins, e illustrato da Andy Kubert (matite) e Richard Isanove (colori). Logan, all'anagrafe James Howlett, nasce verso l'ultimo decennio del XIX secolo nella provincia canadese di Alberta, figlio secondogenito degli aristocratici John Howlett e Elizabeth Hudson. Tuttavia, viene lasciato intendere che Logan potrebbe essere nato da una relazione adulterina tra Lady Howlett ed il giardiniere, Thomas Logan, al quale il bambino somiglia molto. James trascorre la sua infanzia costretto in casa a causa del suo corpo debole vessato da malori e allergie; i suoi soli amici sono Rose, sua coetanea che lavora come domestica, e Dog Logan, figlio del giardiniere, che nutre una profonda invidia verso l'ereditiere. L'uccisione del cane di James da parte di Dog, porta gli Howlett a licenziare il ragazzo e suo padre. I due tuttavia si vendicano organizzando un'incursione a mano armata: Lord Howlett viene ucciso da Dog sotto gli occhi di James, che per la prima volta sfodera i suoi artigli...

WOLVERINE CONTRO L'INCREDIBILE HULK / X-MEN: SECONDA GENESI 
Wolverine, il cui nome è James "Logan" Howlett, è un personaggio dei fumetti, creato da Len Wein (testi) e da Herb Trimpe (disegni) con la collaborazione di John Romita Sr. La sua prima apparizione è in The Incredible Hulk 180/181 (ottobre/novembre 1974). Logan entra a far parte della seconda generazione di X-Men non molto tempo dopo il suo fallito tentativo di catturare Hulk che si rivela un piano dei suoi superiori per farlo entrare nelle grazie del Charles Xavier. Nel 1975, per mano degli autori Len Wein e Dave Cockrum, gli X-Men tornarono sulla scena fumettistica mondiale con un numero speciale intitolato Giant Size X-Men in cui venne mostrato come Xavier, per salvare il primo gruppo di X-Men prigioniero sull'isola vivente di Krakoa, partì in giro per il mondo a reclutare nuovi mutanti tra cui Wolverine. Dopo la battaglia ed il salvataggio, quasi tutti i vecchi membri lasciarono la scuola tranne Jean Grey ed il fidanzato Ciclope che divenne il leader del nuovo team...

WOLVERINE (by C. Claremont e F. Miller) 
Sceneggiata dallo scrittore Chris Claremont e illustrata dal disegnatore Frank Miller l'originale Wolverine fu una miniserie di quattro numeri pubblicata fra settembre ed ottobre 1982. A Frank Miller viene attribuito il merito di avere nobilitato DareDevil e creato Elektra, di aver raccontato le più convincenti origini di Batman in Anno Uno ed il suo meraviglioso ritorno dalla pensione ne Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, di averci trascinati a Sin City e di aver riscritto la storia in 300. Spesso però ci si dimentica che la miniserie di Wolverine, da lui disegnata e scritta insieme a Chris Claremont (il più longevo e convincente X-scenggiatore di sempre), ha profondamente ridefinito il personaggio Logan. Tra l'amore per Mariko Yashida, vero motore delle azioni di Logan, e la passione per la ninja assassina Yukio, assistiamo alle imprese di Logan in una Tokio hard-boiled dominata da La Mano, organizzazione criminale facente capo a Shingen Yashida, padre della stessa Mariko...

X-MEN: GLORIA SCARLATTA / LUPO FERITO
La miniserie Wolverine di Claremont e MIller si concluse con l'annuncio del fidanzamento ufficiale di Mariko e Logan. Qui si ricollega con le avventure degli X-Men di questo albo scritto sempre da Claremont con le matite di Paul Smith in cui gli X-Men si recano in Giappone per il matrimonio di Wolverine. A movimentare le acque arriva Silver Samurai (Kenuichio Harada) un mutante nipponico, figlio illegittimo di Shingen ed erede designato dell'impero criminale di suo padre. Subito dopo una bellissima storia disegnata dal grande Barry Windsor-Smith in cui vediamo Lady Deahstrike dare la caccia a Wolverine e lottare con lui per il suo desiderio di vendetta e redenzione e la sua missione di togliere l'Adamantio a Logan. Quest'ultimo è aiutato da Katie Power la più piccola dei quattro fratellini che formavano i Power Pack...

WOLVERINE: ARMA X 
Arma X (Weapon X) è un immaginario progetto governativo di ricerca genetica dell'universo Marvel, creato da Len Wein e John Romita Sr. sul numero 181 di The Incredible Hulk. Condotto dal Dipartimento K del governo canadese, ha l'obiettivo di trasformare esseri umani in armi viventi. Il progetto spesso cattura mutanti ed esegue sperimentazioni su di essi per aumentare i loro superpoteri; ha sfornato personaggi noti come Wolverine, Deadpool, Omega Red, Maverick e Sabretooth. L'Esperimento X, vale a dire il brutale processo di fusione dell'Adamantio sulle ossa di Wolverine, fu raccontato dal grande disegnatore (qui in veste anche di sceneggiatore) Barry Windsor-Smith nel classico graphic novel Weapon X (originariamente pubblicato a puntate sulla rivista antologica Marvel Comics Presents n.72/84, nel 1991) e fu in seguito ricondotto al Progetto Arma X...

KITTY PRYDE & WOLVERINE 
Katherine "Kitty" Anne Pryde è un personaggio dei fumetti Marvel Comics creato da Chris Claremont (testi) e John Byrne (disegni). Apparve per la prima volta in Uncanny X-Men n. 129 (gennaio 1980). Kitty è una mutante che possiede il potere dell'intangibilità, cioè l'abilità di attraversare qualunque oggetto solido e mandarlo in cortocircuito se si tratta di un apparecchio elettronico. Durante la sua storia editoriale, ha assunto diversi nomi in codice, tra cui Sprite ed Ariel. Durante la miniserie Kitty Pryde & Wolverine del 1985 scritta dal Claremont per i disegni di Al Milgrom, Kitty fu posseduta dal demone ninja Ogun, che si rivelerà essere l'antico maestro di arti marziali di Wolverine, il quale la costrinse ad allenarsi in tutte le discipline Ninja. La ragazza fu però in grado di tener testa allo spirito, e con l'aiuto di Wolverine riuscì ad esorcizzarlo. Dopo questa vicenda i due rafforzarono il loro legame d'amicizia, ed al ritorno negli X-Men, Kitty non era più la giovane innocente che essi ricordavano. A seguito di questa avventura adottò ufficialmente il nome-in-codice di Shadowcat...

X-MEN: CAVALIERI DI MADRIPOOR / WOLVERINE: 24 ORE 
Gli anni 90 erano alle porte. Su Uncanny X-Men il padre putativo degli X-Men, Chris Claremont, venne affiancato da quello che sarebbe diventato il più amato disegnatore di supereroi, Jim Lee. Ne nacque un ciclo rimasto nella storia. In Cavalieri di Madripoor ci vengono svelati altri significativi particolari che svelano il passato di Wolverine. Le informazioni sulle attività di Logan durante il XX secolo sono frammentarie: egli combatte sia durante la Guerra Civile Americana, al fianco dell'Unione, che durante la Grande Guerra insieme alla spedizione americo-canadese del 1917. Durante la seconda guerra mondiale va in missione a Madripoor, probabilmente per conto dei servizi segreti canadesi; qui Aiuta Capitan America, la Vedova Nera e Nick Fury in diverse missioni, e per un periodo entra in una unità di paracadutisti nota come la "Brigata del diavolo", dove militava anche Victor Creed, il futuro Sabretooth. Subito dopo, nella storia tratta dal numero 10 del mensile regolare di Wolverine, 24 ore, con alcuni flashback Claremont, John Buscema e Bill Sienkiewitcz ci raccontano proprio una sanguinosa lotta tra Logan e la sua nemesi per eccellenza Sabretooth, colpevole di aver trucidato a sangue freddo una delle donne storiche del mutante artigliato, la pellerossa Volpe d'Argento...

WOLVERINE: MORTE IN FAMIGLIA 
Quando Larry Hama divenne sceneggiatore ufficiale della serie dedicata a Wolverine, decise di impostare le vicende privilegiando l’azione adrenalinica, con un tocco di ironia. Era difficile occuparsi di un eroe di cui pochi sapevano qualcosa, ad eccezione di Chris Claremont e di Ann Nocenti che aveva supervisionato la serie degli X-Men. Nessuno, per esempio, conosceva le origini di Logan e per parecchi anni l’argomento non fu affrontato. In questa sequenza disegnata da Marc Silvestri, le storie di Wolverine hanno suggestioni ed influssi orientali congeniali al personaggio e un ruolo fondamentale nella trama lo gioca la setta della Mano, il gruppo di ninja ideato da Frank Miller nella sua leggendaria run di Daredevil. Per una serie di circostanze Logan deve affrontare sia loro sia Cylla senza sospettare che la missione avrà un tragico epilogo che coinvolgerà l’unico vero amore della sua vita e cioè Mariko Yashida...

WOLVERINE: RIUNIONE 
Volpe d'Argento (Silver Fox), il cui vero nome è Kayla Silverfox, creata da Chris Claremont (testi) e John Buscema (disegni) è una mutante nativa americana, appartenente alla tribù dei Piedi Neri. Nei primi anni del XX secolo conobbe il giovane Logan e si innamorò di lui. I due vissero insieme per un breve periodo in una remota baita sulle Montagne Rocciose canadesi, fino al giorno in cui Sabretooth assalì e violentò la giovane, lasciandola apparentemente morta. Logan allora affrontò Sabretooth per vendicare l'amata, ma fu sconfitto e abbandonò la zona in cui i due avevano vissuto, convinto che Silver Fox fosse morta. In questa sequenza di storie scritte da Larry Hama e disegnate da Mark Texeira, Silver Fox diviene un membro di Arma X, assieme a Logan, ora conosciuto come Wolverine, e a Sabretooth, anche se, a causa delle alterazioni della memoria a cui erano sottoposti tutti i membri del progetto, non è chiaro quanto i tre ricordino degli eventi precedenti. quando uno degli ex-membri di Arma X, Mastodon, muore in seguito a un invecchiamento accelerato, la mutante canadese si riunisce con Wolverine, Sabretooth e gli altri ex compagni Maverick e Apparizione per cercare risposte sugli esperimenti di cui tutti loro sono stati vittime. Nel corso di questa ricerca Silver Fox viene brutalmente assassinata, e Wolverine torna sui monti dell'Alberta per seppellire l'ex amata vicino al luogo in cui i due avevano vissuto un secolo prima... 

Altre storie di Wolverine potete leggerle su  WOLVERINE  e  WOLVERINE: ORIGINS


AVVERTENZA:
In conformità alle leggi sul copyright si invita a cancellare i file scaricati entro 24 ore, in quanto i file presenti sono copyright, appunto, degli aventi diritti. I file qui presenti sono atti al solo scopo divulgativo e dimostrativo, si invita perciò a comprare l'originale.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...