ATTENZIONE!!! LEGGERE QUI PRIMA DI VEDERE LE SERIE:

PER VEDERE I VIDEO SCARICA IL BROWSER COMODO DRAGON E USALO AL POSTO DI CHROME E FIREFOX
IN ALTERNATIVA IMPOSTA I DNS IN AUTOMATICO CON
QUESTO FILE
SE NON SAI COSA SONO I DNS E A COSA SERVONO SEGUI QUESTA GUIDA

martedì 21 gennaio 2014

SUPERMAN/BATMAN - NEMICI PUBBLICI


Superman/Batman - Nemici pubblici (Superman/Batman: Public Enemies) è un film originale del 2009 pubblicato in formato DVD come adattamento di "Public Enemies" - storia originale d'apertura del fumetto Superman/Batman - che si concentra sull'alleanza tra Superman e Batman al fine di prevenire un colpo alla Terra da parte di un meteorite e di far crollare Lex Luthor, che nel frattempo è diventato Presidente degli Stati Uniti. Il film è il sesto nella linea di film del DC Universe Animated Original Movies rilasciata dalla Warner Premiere e dalla Warner Bros Animation.

ATTENZIONE! Se non funziona il primo video passate al secondo, ignorando gli altri eventuali simboli e messaggi pubblicitari! I video si vedono senza bisogno di installare nulla sul pc! Non fatevi ingannare!


CLICCA QUI PER VEDERE IL FILM 

Trama

L'amministratore delegato della LexCorp, Lex Luthor, è stato eletto Presidente degli Stati Uniti durante una severa depressione economica che colpì l'intero paese. Sotto la sua guida, l'economia cominciò a riprendersi e assemblò una forza di super eroi sotto finanziamento del governo che consistette di Capitan Atomo, Starfire, Katana, Black Lightning, Power Girl e Major Force. Nel frattempo, Superman e Batman mantennero la loro sfiducia nei confronti di Luthor.

Il governo degli Stati Uniti scoprì che una gigantesca meteorite di Kryptonite era diretta verso la Terra. Invece di chiedere ai super eroi di intervenire e di prendersi il merito, Lex decise di distruggerla con alcuni missili nucleari. Lex arrangiò un incontro con Superman a Gotham City sotto la scusa di un incontro al fine di formare un accordo. L'incontro terminò in un confronto contro Metallo, ora guardia del corpo di Luthor, contro Superman e Batman. Dopo la fuga degli eroi, Metallo venne ucciso da un avversario sconosciuto. Più avanti quella notte, Lex diede la colpa dell'assassinio di Metallo a Superman, utilizzando le immagini della battaglia ricavate da una telecamera a circuito chiuso presente sulla scena del combattimento, che manomessa incolpava il super eroe. Lex affermò in diretta nazionale che probabilmente le radiazioni emesse dall'imminente meteorite avevano avuto effetti sulla facoltà di giudizio di Superman, e mise così la taglia di un miliardo di dollari sulla sua testa.

Quando irruppero nei Laboratori S.T.A.R. cercando informazioni sul meteorite, Batman e Superman trovarono i resti di Metallo e capirono che fu ucciso da un'intensa radiazione. Quindi, furono attaccati da un'armata di super criminali che volevano la taglia. L'armata incluse: Silver Banshee, Capitan Cold, Icicle, Killer Frost, Mister Freeze, Gorilla Grodd, Bane, Black Manta, Black Spider, Brimstone, Catman, Cheetah, Copperhead, Deadshot, Kestrel, Re Squalo, Brutale, Despero, Giganta, Girder, Lady Shiva, Mongul, il secondo Capitan Boomerang, Nightshade, il Parassita, Solomon Grundy e Shrike. Dopo qualche sforzo, la maggior parte dei criminali furono sconfitti.

I criminali rimanenti furono sconfitti dall'arrivo di Capitan Atomo e della sua squadra, che giunsero per arrestare Superman su ordine diretto del Presidente degli Stati Uniti. Tutti tranne Power Girl, le cui lealtà erano divise, tentarono di catturare l'eroico duo. Superman creò un uragano utilizzando la sua super velocità, e i due eroi sparirono con Power Girl.

A Metropolis, Power Girl ammise di sentirsi minacciata da Lex, e che non credeva che Superman avesse ucciso Metallo. I super eroi di Lex li ritrovarono e ingaggiarono con loro una battaglia, questa volta con Power Girl dalla parte di Superman e Batman. Il Cavaliere Oscuro capì che fu Major Force ad uccidere Metallo sotto ordine di Luthor e lo istigò fino a farglielo ammettere di fronte a tutti. Power Girl lo colpì allo stomaco con così tanta forza che ruppe la sua tuta di contenimento. Capitan Atomo, pieno di vergogna per essere stato complice dei misfatti di Lex, assorbì l'energia dell'ex collega, disintegrando Major Force e ferendo però sé stesso nel farlo.

Nel frattempo, i missili di Lex fallirono nel tentativo di colpire il meteorite a causa della gargantuesca quantità di radiazioni emesse. Amanda Waller scoprì che Lex si iniettava di nascosto degli steroidi alla kryptonite, cosa che gli fece perdere ogni briciolo di razionalità rimastagli. Lex decise di lasciare che il meteorite colpisse la Terra così che avrebbe potuto governare ciò che sarebbe rimasto dopo la collisione. Batman e Superman irruppero nel laboratorio di Lex al fine di ritrovare delle informazioni sulle radiazioni del meteorite. Ma i due finirono per battersi contro Capitan Marvel e Hawkman, infine riuscendo a sconfiggerli con l'aiuto di Power Girl. Anche se Lex fu restio nel fornire ai due eroi le informazioni necessarie, arrivando fino a distruggerle dai computer del laboratorio, Waller ne diede loro una copia. Superman e Batman volarono immediatamente verso Tokyo per dare le informazioni ritrovate al Giocattolaio. Waller tentò di fare arrestare Luthor, ma questi si iniettò altri steroidi alla kryptonite e indossò una tuta super potente. Dopo essere scampato alla Waller e ai militari, Lex seguì l'eroico duo.

Il Giocattolaio costruì un razzo a propulsione spaziale, inteso per essere utilizzato come un potente missile che potesse fermare il meteorite. Il razzo somigliava ad un gigantesco, versione composita di Superman e Batman. Con le informazioni, il Giocattolaio riuscì a calcolare i rinforzi necessari per il razzo così che non esplodesse prima dell'impatto, come successe ai missili di Luthor. Lex giunse sul luogo e disabilitò i comandi remoti del missile. Batman si fece avanti per guidare di persona il missile, nonostante la protesta di Superman. Anche se inizialmente si ritrovò spiazzato e inerme contro la super tuta alla kryptonite di Lex Luthor, Superman riuscì infine a sconfiggerlo sulle strade di Metropolis dopo una battaglia aerea. Batman riuscì a distruggere il meteorite, e Superman lo trovò ancora vivo e vegeto nella capsula di salvataggio vagante intorno alla Terra.

Con la rivelazione pubblica delle vere cause della morte di Metallo, Superman venne scagionato da tutte le accuse e Luthor venne arrestato, mentre continuava a ripetere che lui, come Presidente, non poteva essere arrestato. Batman quindi ritornò a Gotham City mentre la giornalista del Daily Planet, Lois Lane, giunse a Metropolis e abbracciò l'Uomo d'Acciaio.

Titolo originale  Superman/Batman: Public Enemies
Paese di produzione  Stati Uniti
Anno  2009
Durata  67 minuti circa
Genere  animazione, fantastico
Regia  Sam Liu
Produttore Bruce Timm
Casa di produzione Warner Bros Animation
Musiche  Christopher Drake

6 commenti:

  1. belloooo, aspetto tanto gli altri che non erano ancora stati tradotti, come flashpoint paradox, justice league doom e the return of dark knight di miller

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Justice League Doom e The Return of dark Night arrivano la settimana prossima (Flashpoint Paradox bisogna aspettare ancora un pò)

      Elimina
  2. L'audio è fuori sinc di brutto... ma lo mettete play dopo aver caricato sti video??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non te ne sei accorto uno dei due video e fuori sincrono, l'altro va benissimo. si lo metto play quando carico sti video e li controllo quasi ogni giorno per offrivi il miglior servizio possibile visto che oltre al Blog ho pure una vita privata, tu invece a ringraziare o ad essere un pochino più educato nello scrivere quando impari?

      Elimina
  3. Bhe' il fatto è che il primo video non mi si apriva per i dns ... il secondo fuori sinc e... in piu' oggi mi giravano e mi sono sfogato proprio male con la persona sbagliata... oltretutto grazie a te mi sono goduto millemila opere che fuori da sto sito sono introvabili e devo solo che ringraziarti... perdonami , in sostanza sono stato prima cojone , poi cafone e poi ingrato... scusa davvero non mi sono regolato , grazie ancora per il tuo impagabile lavoro !!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...